Chi Siamo

Anticamente era possibile a Palermo recarsi nel parlatorio dei monasteri femminili di clausura, per acquistare, attraverso una ruota di metallo, i manicaretti realizzati dalle sante mani delle monache. Ogni monastero femminile, racconta l’Etnologo Giuseppe Pitrè, aveva una sua specialità, un piatto in cui eccelleva. Le ricette erano segrete e venivano trasmesse solo oralmente, dalle anziane alle giovani, perché le monache avevano paura di esser copiate. Tutte le famiglie aristocratiche della città si rivolgevano alle monache per il loro dessert.

Negli anni ’80 del secolo scorso solo 2 monasteri erano ancora in attività: il monastero di Santa Caterina d’Alessandria e il monastero di Sant’Andrea delle Vergini. Una monaca intervistata il 25 Settembre del 1968 da un inviato del Giornale di Sicilia affermava: “Gli acquirenti sono pochi, anche se i nostri dolci continuano ad essere graditi. Non possiamo reggere la concorrenza delle pasticcerie.”

Ispirato da questa storia secolare, l’ambizioso progetto della dolceria I SEGRETI DEL CHIOSTRO ha cercato di recuperare e tramandare la tradizione della pasticceria conventuale siciliana.

La dolceria si trova all’interno dell’ex monastero domenicano di Santa Caterina, trasformato in parte in museo dal 2017. I dolci vengono realizzati seguendo scrupolosamente le antiche ricette tramandate dalle monache dei 21 monasteri di clausura di Palermo.

La produzione artigianale e la vendita si inserisce in più vasto progetto di recupero delle tradizioni monastiche e consente di finanziare le attività di restauro, la mensa della solidarietà e di offrire ai giovani una opportunità di lavoro e di crescita individuale.

Senzanome.jpg

I segreti del chiostro

  • monastery
  • Nero Facebook Icon
  • Black Icon Instagram
  • Black Icon TripAdvisor